Il burraco: storia, regole e svolgimento

Il burraco è un gioco di carte che ha origine in Uruguay, nel periodo della seconda guerra mondiale. Nasce come variante del gioco Canasta, anche se molte regole sono totalmente diverse. Questo gioco inizia ad essere popolare negli anni ’80 anche nel nostro paese e prevede lo sviluppo con due mazzi di carte francesi, compresi i due jolly. La prima cosa che risalta subito, come caratteristica del gioco, e’ il valore del 2. Se per molti giochi di carte i numeri hanno il valore nominale, con il burraco invece questa carta prende il valore di matta. Essa infatti ha la stessa valenza del jolly e, nel gergo, viene chiamato pinella. E’ possibile giocare sia singolarmente che in coppia, anche se la versione più diffusa prevede che si faccia parte di una squadra.

Giocare a burraco online

Chi non ama i giochi di carte o il brivido di una puntatina al casino? Questo è possibile anche restando comodi a casa. Infatti in questa tabella potrai trovare i migliori siti per dilettarti con il burraco anche in rete.

Veri e propri tornei online dedicati a questo gioco famoso in tutto il mondo. Inoltre scopri anche i bonus riservati al casino online per godere una bellissima esperienza che il “tappeto verde” offre.

Preparazione al gioco

La partita di Burraco e fatta da una o più smazzate Per smazzata si intende l’inizio con la ripartizione delle carte e la fine con la conta dei punti totalizzato. Il giocatore situato alla destra del mazziere spacca il mazzo di carte e compone due ulteriori mazzetti composti da 11 carte l’uno. Questi, ossi i pozzetti, vengono messi uno sopra l’altro a croce. Vengono poi accantonati su un lato del tavolo e le carte che restano vengono messe al centro del tavolo. Il mazziere distribuisce 11 carte ai giocatori in senso orario. Viene poi scoperta una sola carta che formerà il Monte degli scarti. Le carte che restano dopo la distribuzione e la creazione del monte, vengono riposte al centro e formeranno il tallone

Svolgimento

Vediamo come nel Burraco i giocatori svolgono il proprio turno. Esso infatti è determinato sostanzialmente da 3 fasi:

  • LA PESCA: il giocatore prende dal tallone una carta o raccoglie le carte scoperte dal monte degli scarti
  • I GIOCHI: il giocatore mette a tavola nuovi giochi o collega le proprie carte ai giochi già aperti
  • LO SCARTO: il giocatore scartando una carta, in pratica, mette fine al proprio turno ed inizia quello del giocatore che segue

A seguire analizzeremo nelle specifico queste tre fasi.

La Pesca

Il monte degli scarti come detto in precedenza, è formato dalle carte scartate dai giocatori alla fine del turno. Quando il gioco inizia il monte è fatto dalla carta che il mazziere scopre durante la distribuzione. Il giocatore di turno inizia, dunque, o prendendo una carta dal tallone o prendendo tutte le carte che formano il monte. Se il giocatore prende tutte le carte del monte ma ne lascia solo una, quella carta vale come scarto. A questo punto chiude il turno e la mano va al giocatore che segue.

Fare Gioco

Dopo aver pescato le carte il giocatore può mettere a terra delle combinazioni di carte o sequenze, oppure può attaccare delle carte a quest’ultime. E’ importante sapere che quando si parla di combinazioni, si tratta o di un gruppo di 3 carte di egual valore ma differente seme, oppure un altro gruppo di 3 carte avente lo stesso seme ma in scala ( es. 5,6,7 di quadri).

Che si tratti di sequenza o di combinazione, per entrambe è previsto l’uso della matta. Nel burraco la matta è rappresentata dai Jolly o dalle Pinelle, che come abbiamo visto in precedenza, sono i 2.

Lo Scarto

Quando si termina il turno, tutti i giocatori devono scartare una carta. Se la carta in questione è l’ultima che si aveva in mano, il giocatore deve, in gergo, andare al pozzetto. Prende quindi il mazzetto di 11 carte che era stato messo da parte sul tavolo ad inizio gioco, e comincerà una nuova mano con tali carte

Chiusura del gioco

La partita di Burraco è vinta quando viene raggiunto il punteggio stabilito ad inizio gara, prima degli avversari. Il punteggio di solito è 505 oppure 1005. Le strategie da adottare per portare a termine la partita vittoriosi sono due: realizzare il maggior numero di combinazioni e quindi fare quanti più punti è possibile; raggiungere le chiusure anticipando gli avversari che a loro volta prenderanno punti di penalizzazione. Ma la cosa più importante di tutte, prima di chiudere la smazzata, è realizzare almeno una volta un BURRACO, che è il punto che da il nome al gioco.

Il Burraco: tipologie e punteggi

Il Burraco è una combinazione o una scala fatta da almeno 7 carte. In questo gioco si possono distinguere diversi tipi di Burraco ed ognuno di essi ha il proprio punteggio.

BURRACO PULITO: si ottiene con 7 carte o dello stesso valore in scala con lo stesso seme senza usare le matte. Vale 200 punti

il burraco

BURRACO IMPURO: a differenza del burraco pulito permette l’ausilio dei jolly o delle pinelle. Vale100 punti

il burraco

SUPER BURRACO: si ottiene con 8 carte dello stesso valore o in scala senza le matte. Vale 250 punti

il burraco

BURRACO REALE: è una scala che va dall’asso al k con la presenza del 2 che in questo caso non varrà come pinella, quindi jolly, ma avrà valore naturale. Vale 300 punti

il burraco

Valuta